Libri per bambine. Meno male che ci sono le anti-Principesse!

Libri per bambine. Meno male che ci sono le anti-Principesse!
Non condividere un libro è follia.
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email this to someone

Che fatica trovare libri per bambine originali!

Da sempre in tutto il mondo la donna cerca di farsi spazio nel mondo e noi tutti cerchiamo di educare le nostre figlie alla parità dei sessi. Ma a volte i media non ci aiutano e nelle librerie troviamo con difficoltà racconti con una visione moderna della donna.

Non sempre le bambine sono interessate alle classiche storie di ragazze alla ricerca del principe azzurro.
Principesse e ballerine, conigliette e micine… cuori, teiere, scarpette, nanetti… fiorellini rosa e brillantini, rampicanti dorati e merletti… e se la nostra bimba amasse altro? Se fosse interessata a storie veramente accadute, di personaggi femminili che hanno cambiato la storia con il loro coraggio e la forza di emergere in un mondo governato da uomini? Se amassero i colori vivaci e le illustrazioni buffe, invece dei soliti scenari romantici e ovattati, tipici dei libri per bambine?

Arrivano le anti-principesse!

Frida Kahlo | blogRapsodia Edizioni propone una raccolta di libri per bambine e, perché no, anche per bambini, precedentemente uscita in Argentina con la casa editrice Chirimbote, nasce da un’idea di Martín Azcurra ed è interamente scritta da Nadia Fink e illustrata da Pitu Saá. Come per l’Argentina, anche in questo caso il primo libro a essere distribuito è quello sulla vita della pittrice messicana Frida Kahlo.

Noi di Rapsodia siamo fieri di promuovere questa visione moderna del ruolo femminile nella storia, in cui la donna non aspetta il principe azzurro pulendo la casa e parlando con i topolini o con i nani, ma esprime se stessa, combatte per i suoi ideali, mostra forza e determinazione, conseguendo importanti obiettivi!

Ogni libro offre un’esperienza divertente ed educativa, anche attraverso una struttura a doppia lettura, con il racconto biografico vero e proprio e molti box di approfondimento che aiutano la comprensione delle parole difficili e degli altri personaggi.
La grafica in generale ricorda i libri che siamo abituati a vedere negli zaini dei nostri figli, con piccole cornici e icone che arricchiscono gli spazi delle pagine, in un susseguirsi di testi brevi e ben impaginati, facili da leggere anche per i bambini più piccoli.

In un’intervista pubblicata su Colombia Reports, l’autrice Nadia Fink racconta:

“L’idea è nata dopo quella di rendere le storie di alcune donne latino-americane comprensibili ai bambini. Durante la realizzazione della biografia di Frida Kahlo è nata l’idea delle “anti-principesse” come una collezione, in opposizione a ciò che le principesse delle fiabe stavano cercando di raccontare, a partire dalle principesse tradizionali europee, così lontane dalla cultura dei nostri figli; abbiamo voluto raccontare storie vere, ma non è stato facile cadere in un altro stereotipo.
Sono latinoamericane perché crediamo che le nostre ragazze amino la cultura che le circonda: il paesaggio, la riflessione, il modo di essere, nella loro diversità anche esteriore, nelle forme e nei colori.”

Ed ha aggiunto:

“Quando abbiamo iniziato a scrivere queste storie, oltre a cercare un nuovo linguaggio, abbiamo immaginato a come dovevano essere illustrate e impaginate; Martin spinse molto su questo concetto, pensando ad un design che fosse interattivo, più legato alle tecnologie dei bambini di oggi. Ci sono alcuni termini che sono più difficili e che cerchiamo di spiegare attraverso questo mini-dizionario che permette ai bambini di continuare a utilizzare il resto del libro. Quindi, questa semplice definizione: “‘Rivoluzione’ è ciò che permette di cambiare le cose che sono sbagliate per molte persone“ arriva ai ragazzi e senza complicare o distorcere il racconto.”

Questa tecnica di editoria per bambini permette di affrontare temi molto diversi da quelli a cui siamo stati abituati: dalla depressione alla bisessualità, con estrema leggerezza e senza sfociare mai nella superficialità.

Acquista il primo volume

Rassegna stampa

Scopri il laboratorio delle Anti-principesse

 


 

Autrice: Emanuela Ibisco

 

Lascia la tua recensione