Essere donna. Nascere madre.

Essere donna. Nascere madre.

Non condividere un libro è follia.
Share on Facebook203Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email this to someone

Scrivo queste pagine come per custodire in uno scrigno, per sempre, un fardello troppo pesante per l’anima.
Il senso di tutto è l’Amore: l’Amore di una “aspirante madre” verso quel figlio che la vita le nega. Ma lo stupore vero è scoprire che altrettanto grande ed eroico può essere l’Amore di un figlio verso la propria madre, anche quando ancora non può essere scaldato dal calore del suo seno.
Un Amore che sa di miracolo, di quei miracoli che possono salvare una vita, o più, chi lo sa?
Pubblico tutto questo per quelle donne che, come me, hanno conosciuto le stanze buie dell’infertilità e, lì, hanno rischiato di perdersi. Sentirsi costantemente incompiute, divise tra un bruciante desiderio di maternità e un ventre sempre dolorosamente vuoto. Per tutte quelle donne che sono madri nell’anima, ma non nella vita reale.

 

Lascia la tua recensione

Project Details