Il demone Balbo

Il demone Balbo

Non condividere un libro è follia.
Share on Facebook8Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email this to someone

Racconto ispirato a una storia vera, può fornire un valido aiuto a genitori, insegnanti, ma anche alle persone che balbettano, specialmente bambini e ragazzi nell’ambiente scolastico.
La balbuzie è, infatti, un problema che ha molto a che vedere con l’interazione con gli altri e con il sentirsi continuamente osservati e giudicati da essi.
La funzione di questo racconto è quella di esporre i perché della balbuzie e di far comprendere che questa, se affrontata nel modo giusto, può essere capita, accettata e superata.

Gugliemo, balbuziente fin da piccolo, si trova ad andare in giro per la scuola con un compagno di giochi tutt’altro che simpatico: un diavoletto, Balbo.
Balbo viene rappresentato come un mostriciattolo dal muso furbetto, con gambe da satiro e strani rasta al posto dei capelli.
Balbo non ne vuole sapere di lasciar stare Guglielmo, nè alle interrogazioni, nè quando in età più adulta vuole dichiararsi alla ragazzina di cui si è innamorato!
Ma chi è questo Balbo?
Perchè insegue Guglielmo?
Perché non gli permette di parlare?
Quando Guglielmo comprenderà Balbo, Balbo finalmente lo lascerà parlare, ma fin quando Guglielmo avrà paura di Balbo, Balbo non la smetterà di interrompere le parole del povero Gugliemo. Guglielmo imparerà a non fuggire più e pian piano i due diventeranno addirittura amici…

 

ETÀ CONSIGLIATA: 7-10 anni.

 

Lascia la tua recensione

Project Details