Quella parte di me che sto cercando

Quella parte di me che sto cercando

Non condividere un libro è follia.
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email this to someone

Fabio, poco dopo aver compiuto trent’anni, in seguito ad un banale controllo medico, scopre di avere una malattia renale, che lo porterà ad affrontare la dialisi e il trapianto. Analizzando i ruoli coinvolti in un intervento chirurgico così specifico (ricevente e donatore) si evidenziano i due lati separati di questa delicata situazione, anche se poi queste distinzioni dovranno necessariamente convivere per lungo tempo nella stessa persona, specie se il trapianto è fatto da vivente. Nel caso sia fatto da cadavere, le persone coinvolte aumentano implicando anche i familiari.
Ma come ci si sente se, a distanza di pochi anni, si recitano entrambi i ruoli in gioco, prima ricevendo un organo da un donatore sconosciuto deceduto, poi diventando donatore, dovendo decidere per un proprio congiunto l’espianto dei suoi organi?

 

Lascia la tua recensione

Project Details