presentazione di “Emèt – il dovere della verità”: portiamo qui un po’ di Argentina

presentazione di “Emèt – il dovere della verità”: portiamo qui un po’ di Argentina
Non condividere un libro è follia.
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Email this to someone

martedì 12 aprile alle 17.30 – evento gratuito

presso il prestigioso Centro Bibliografico dell’UCEI (Unione delle Comunità Ebraiche Italiane)
in collaborazione con Rapsodia Edizioni, l’UCEI e sotto il Patrocinio dell’ Ambasciata Argentina in Italia

“Avevo appena messo piede nell’ orrore del nazismo senza sapere che lei, la giornalista che avevo scelto, fosse discendente di ebrei…”

Parteciperanno:
Lisa Palmieri Billing, giornalista
Veronica Rolden, sociologa
Jorge Omar Sosa, musicista

Modera
Daniela Pavoncell (Consiglio UCEI)

Segreteria organizzativa
Gisele Levy

Segue BRINDISI con l’autore

Note sul romanzo

Emèt – il dovere della verità” è pubblicato in Argentina con la casa editrice Acercandonos ed è presente nel mercato editoriale statunitense con la casa editrice America Star Book. Il romanzo, che ha ottenuto il patrocinio istituzionale dell’Ambasciata Argentina in Italia, affronta uno dei misteriosi piani messi in atto dalla Germania nazista nell’immediato dopoguerra: la fuga dei criminali in Argentina. La prefazione al testo è della giornalista Lisa Palmieri Billig.

La prima edizione del romanzo (Loffredo editore) è stata premiata nel settembre 2014 al Premio letterario Città di Cava de Tirreni XXXI edizione.

Sinossi

“Helene Sanz, un’anziana diva del teatro tornata a vivere a Buenos Aires, viene a conoscenza di una sconcertante verità su Diego Tomasi, suo marito, vittima nel 1964 di una misteriosa rapina. Le ombre sulla vita privata dell’uomo s’intrecciano con un preciso momento storico dell’Argentina, quello durante il quale numerosi criminali di guerra della Germania nazista approdarono nel paese. Il bisogno di rendere pubblica la verità su tutta la storia assale la donna.

Per farlo Helene si affida ad Alicia Hernandez, una giovane free lance esperta di teatro e sua devota ammiratrice, la quale accetta di buon grado l’opportunità di intervistarla. L’incontro tra le due si protrae per una notte intera, nel corso della quale le parole dell’anziana diva s’intrecciano con quelle della giornalista, portando alla luce il dolore di un vissuto che, seppur per ragioni diverse, si riconduce ad una radice comune.

Riuscirà Helene attraverso l’aiuto di Alicia a trasmettere il senso reale della sua verità?”

Note sull’Autore

Nicola Viceconti, scrittore, sociologo, laureato in Sociologia e in Scienze della Comunicazione, appassionato di storia e cultura rioplatense con particolare riferimento alla tematica dei diritti umani. Autore di quattro romanzi, tre dei quali pubblicati contemporaneamente in Italia e in Argentina, distribuiti anche a Cuba (distribuzione Artex) e in Cile (Concepción, libreria “Nuestra América”). Dal 2008 al 2010, socio della Camera di Commercio Italo Argentina. Attualmente socio di 24 marzo Onlus, associazione dedicata al sostegno dei familiari dei desaparecidos.

La Camera dei Deputati della Provincia di Buenos Aires, nella seduta del 20 maggio 2015, ha rilasciato allo scrittore e sociologo italiano Nicola Viceconti il prestigioso riconoscimento di “Visitante Ilustre” per la capacità di mantenere viva la memoria del popolo argentino attraverso i suoi romanzi che rappresentano differenti realtà e momenti storici centrali della cultura contemporanea e politica. Nicola Viceconti è da annoverare tra i pochi scrittori italiani che con impegno e passione ha messo in risalto gli orrori dell’ultima dittatura argentina, contribuendo in tal modo, con spirito obiettivo, a diffonderne la conoscenza. (Comunicato Stampa dell’associazione 24 Marzo Onlus – 25 maggio 2015).

Per i dettagli vai direttamente all’evento

Acquista subito a prezzo scontato

Lascia la tua recensione